Risotto speck e radicchio: la ricetta

16 marzo 2020
By

89762265_3473097706052498_1575914579978878976_oBen ritrovati a tutti! Quest’oggi parleremo di radicchio, in particolare del radicchio rosso di Treviso. Questo è una varietà di cicoria con foglie di colore rosso scuro e coste bianche. Il sapore è leggermente amarognolo e si presta a diverse preparazioni, dalla semplice insalata al risotto fino alle torte salate. Ne esistono due varietà: quello precoce e quello tardivo; quest’ultimo è quello che viene considerato il più pregiato.

Non si sa con certezza dove e quando sia nata questa varietà di cicoria. Si hanno notizie della sua coltivazione già nel XVI secolo ma è solo dalla metà del XIX secolo che viene migliorato il processo di produzione. Nel 1900 viene realizzata la prima mostra dedicata ai produttori del radicchio rosso di Treviso.

Nel 1996 nasce il Consorzio Tutela Radicchio Rosso di Treviso e Variegato di Castelfranco.

Quello che proponiamo oggi è un piatto classico, veloce da realizzare e molto gustoso ovvero risotto speck e radicchio. Le prime notizie relative a questo piatto risalgono agli inizi del Novecento e sappiamo che era uno dei favoriti da Giuseppe Verdi. Vediamo cosa occorre.

Ingredienti (per 2 persone): 160 g di riso, un cespo di radicchio di radicchio rosso di Treviso, 50 g di speck, 1 litro di brodo vegetale, mezzo bicchiere di vino, sale, olio, burro, cipolla, parmigiano.

Preparazione: pulire il radicchio e tagliarlo a strisce sottili. 

In una pentola far rosolare lo speck tagliato in striscioline sottili con un cucchiaino di olio e la cipolla tritata.

Dopo qualche minuto aggiungere il riso e farlo tostare. Unire il vino e il radicchio e lasciar evaporare il vino.

Aggiungere il brodo caldo precedentemente preparato e lasciar cuocere il riso.

Togliere la pentola dal fuoco, aggiustare di sale, unire il parmigiano grattugiato e servire. 

 

 

Tags: , , ,